Un nuovo modo di comunicare il Franchising
Un nuovo modo di
comunicare il Franchising
locale di design

Innovazione e sostenibilità, le parole chiave per le nuove conquiste dell’arredo di store e locali

Scegliere l’arredamento giusto nei locali è uno dei presupposti che possono contribuire a creare un’esperienza unica per i clienti e per il successo di un’attività commerciale. 

Provare a distinguersi dalla concorrenza vuol dire anche riuscire a mettere insieme stile e innovazione, due elementi che possono aiutare a creare un mix in grado di valorizzare al meglio gli spazi, rendendoli funzionali, confortevoli ed esteticamente gradevoli per catturare l’attenzione dei clienti.

Per rispondere a queste esigenze il mondo dell’interior design sta facendo molti progressi, apportando valide alternative grazie alla costante ricerca di nuove soluzioni e all’introduzione di materiali innovativi che, con la loro capacità di offrire ottime prestazioni e una grande varietà di scelta per creare atmosfere uniche, stanno rivoluzionando il settore.

Una ricerca che si muove sul flusso di due parole chiave sempre più presenti sulla scena della progettazione del futuro: sostenibilità e innovazione. 

Interior design: ambienti sani che ricercano la natura

Oggi uno dei temi a cui si prova a dare conto nel mondo della progettazione è quello della sostenibilità. Un tema che nasce dalla necessità di salvaguardare l’ambiente da tutto ciò che può apportare inquinamento, arrivato ormai a livelli a dir poco allarmanti, e dalla necessità di avere dei luoghi più vivibili, che siano più funzionali dal punto di vista della usabilità degli spazi, ma soprattutto luoghi più sani e meno contaminati da sostanze nocive. 

In tal senso, i materiali ecosostenibili e le soluzioni a basso consumo energetico sono diventati un requisito indispensabile per chi è alla ricerca di un design green e con un ridotto impatto sull’ambiente e sulla salute.

Elementi in legno e pietra, tessuti naturali, finiture prive di sostanze nocive sono tra le scelte più gettonate per creare ambienti caldi e accoglienti e assecondare l’esigenza di un ritorno alla natura. 

Inoltre, la ricerca costante di una vita più green ha spinto il mondo del design a sperimentare nuovi materiali biologici, distanti dai materiali artificiali come plastica e acrilico, frutto del riciclo di scarti derivati dalla lavorazione del riso, delle cialde del caffè e delle muffe, o di prodotti come carta, bottiglie di plastica o lattine che assumono nuova vita, diventando veri e propri elementi di arredo.

Materiali innovativi per esperienze uniche

Apportare innovazione vuol dire avvicinarsi a nuove sperimentazioni, capaci di creare nuove applicazioni e nuovi sviluppi progettuali. 

Il mondo del design in tal senso sta facendo passi da gigante, specie nella ricerca di nuovi materiali che consentano applicazioni creative e funzionali per ogni esigenza.

Molti di questi materiali hanno dalla loro il vantaggio di essere resistenti e duraturi nel tempo e, nonostante la loro composizione sintetica, di essere a loro modo sostenibili.

Rispetto ai materiali tradizionali sono caratterizzati da prestazioni tecniche superiori, richiedono una manutenzione molto più limitata e, grazie alla loro versatilità e alla possibilità di creare forme e texture personalizzate, si prestano ad ogni esigenza, sia estetica che funzionale, riuscendo a realizzare ambienti unici e originali. 

Tra questi, uno dei materiali che sta riscuotendo un grande successo nel mondo dell’arredamento d’interni è il Fenix , un materiale tecnologicamente all’avanguardia, caratterizzato da alte prestazioni e ottenuto con l’utilizzo di nanotecnologie. È un materiale versatile, funzionale, resistente, adatto a diverse applicazioni nell’arredamento di interni grazie alle molte proprietà, come l’alta resistenza ai graffi e alle abrasioni, la facilità nella pulizia e le sue proprietà igieniche, antibatteriche e antimuffa. Inoltre, si presta a sostituire diversi materiali grazie alla sua durabilità e al gradevole aspetto estetico. Tra le applicazioni più diffuse troviamo piani di lavoro delle cucine e dei bagni, rivestimenti per ante, porte e pareti, complementi di arredo come tavoli e sedie.

Il legno è un materiale sempre di tendenza, grazie alla sua capacità di creare atmosfere calde ed accoglienti. Una soluzione innovativa per chi ama l’aspetto del legno, ma desidera un materiale più resistente e duraturo, è il legno tecnologico, un materiale composito che unisce le caratteristiche estetiche del legno ad una maggiore resistenza. Particolarmente indicati per pavimenti, rivestimenti e arredi sono il HPL, High Pressure Laminate, un laminato plastico, ottenuto dalla sovrapposizione in più strati di carta Kraft e materiale plastico resistente ai graffi, e il Melaminico, una alternativa economica al legno composto da lastre in legno truciolare, rivestite con una carta impregnata di resina, che a differenza del legno ha qualità tecniche più elevate. Infatti, resiste a umidità, macchie e non si graffia.

Anche il legno riciclato può essere una valida alternativa. Ottenuto da vecchie travi, tavole e altri elementi di legno recuperati da vecchi edifici, è un materiale sostenibile e innovativo e può essere utilizzato per creare pareti, pavimenti, banconi, sedili e altri elementi di arredo. 

Molto ricercate sono anche le resine che consentono di creare superfici continue e di grande impatto estetico. La resina viene utilizzata per pavimentazioni, rivestimenti murali, top e complementi d’arredo, grazie alla sua resistenza e alla sua versatilità di utilizzo. 

Il microcemento è un materiale innovativo che viene utilizzato per creare pavimenti e pareti senza giunture, dando un effetto visivo di continuità e pulizia. Grazie alla sua flessibilità, può essere utilizzato per creare superfici curve e inusuali. Inoltre, è resistente all’acqua e all’usura, rendendolo una scelta ideale per l’arredamento di locali ad alto traffico come ristoranti e bar. La ceramica, infine, ha sempre il suo fascino. L’alternativa per un materiale più duraturo è la ceramica ad alta resistenza, un materiale estremamente resistente agli agenti esterni come acqua, calore e freddo. In tal senso, molto performante è il Laminam, evoluzione del gres porcellanato. Un materiale innovativo, che si compone di lastre più o meno sottili, che grazie alla sua robustezza e alla facilità di pulizia, viene comunemente utilizzato per la realizzazione di superfici, pavimenti o ante dei mobili che richiedono alta resistenza.