Un nuovo modo di comunicare il Franchising
Un nuovo modo di
comunicare il Franchising
seo strategist

Strategie SEO per catene di franchising: dalla ricerca delle parole chiave alla link building

Il posizionamento SEO per una catena di franchising richiede l’attenzione a un doppio obiettivo: il posizionamento del franchisor e il miglioramento della visibilità delle sedi della catena. Per essere efficace, una strategia SEO deve poi considerare diversi fattori, primo fra tutti la ricerca delle parole chiave che meglio rappresentano il brand e le esigenze degli utenti.

Prima di iniziare la ricerca delle parole chiave, però, è importante comprendere il contesto del franchising e i suoi obiettivi di business. Questo può essere fatto analizzando il settore di riferimento, la concorrenza e il target di riferimento. Successivamente bisogna individuare le parole chiave che possono rappresentare il marchio, il prodotto e le sedi della catena.

Ricerca delle parole chiave

La ricerca delle parole chiave deve prevedere l’utilizzo di strumenti specifici, come Google AdWords Keyword Planner e Google Trends, per trovare le parole chiave a coda lunga, le parole chiave locali e quelle inerenti al settore di riferimento del franchising. In questo modo si possono creare pagine ottimizzate per le keyword che consentiranno di migliorare il posizionamento SEO sulle SERP.

Oltre alla ricerca delle parole chiave, un’altra strategia importante di SEO per le catene di franchising è la link building. La link building consiste nel creare link di qualità che rimandano al sito web del franchisor e alle diverse sedi della catena. Come si fa? Attraverso la creazione di contenuti di valore, come infografiche, blog post e video, che vengono condivisi sui social media e su siti web esterni.

Creazione di contenuti e struttura del sito

Una volta che la ricerca delle parole chiave è stata fatta, è fondamentale sviluppare una solida strategia di strutturazione del sito che preveda la creazione di contenuti di qualità. La struttura del sito web è in questo senso uno degli aspetti più importanti per la SEO di una catena di franchising.

Una volta ideata la strategia preliminare alla creazione dei contenuti, suddivisi nelle varie categorie e sottocategorie, si può passare alla alberatura del sito. 

I contenuti del sito devono essere scritti in modo SEO-friendly, ovvero contenere parole chiave che richiamano al settore di riferimento ed essere corredati di heading tag, paragrafi ottimizzati, immagini e video a supporto. In questo modo, il sito risulterà più appetibile ai motori di ricerca.

Inoltre, se la catena di franchising ha più sedi dislocate nella stessa città, è utile sviluppare all’interno del sito una pagina o una categoria che racchiuda tutti i punti vendita del franchising con i link che rimandano al sito di ogni sede.

Local SEO: strategie e best practice

La local SEO rappresenta una componente fondamentale per il posizionamento online di una catena di franchising, questo perché ogni sede deve essere in grado di raggiungere il pubblico locale e, allo stesso tempo, offrire un’esperienza utente completa e soddisfacente.

Per riuscirci, è importante che ogni sede crei una propria scheda su Google My Business, fornendo una descrizione accurata del proprio business, con foto e recensioni positive. È poi importante che la scheda sia ottimizzata con le parole chiave pertinenti per il settore e il franchise, ma anche linkare le pagine di Google My Business delle singole sedi sul sito web del franchising. Questo permette di consolidare la presenza online di ogni sede e di migliorare il ranking complessivo del franchisor.

Le schede di Google My Business rappresentano anche un’opportunità, per ogni sede del franchising, di creare una forte identità locale. Attraverso le schede, infatti, è possibile inserire link che possono far conoscere al meglio il business di ogni sede locale del franchising, come la pagina Facebook o il sito web dell’attività.

Infine, è importante monitorare costantemente le schede delle singole sedi del franchising, rispondere alle recensioni dei clienti e aggiornare le informazioni quando necessario. In questo modo, si può garantire una presenza online accurata e aggiornata, aumentando la visibilità e la reputazione del franchisor e delle sue sedi.

Link building per migliorare il posizionamento SEO del franchising

La link building rappresenta una delle strategie più importanti per migliorare il posizionamento SEO del sito web di un franchising. Si tratta di un processo che consiste nella creazione di collegamenti ipertestuali da fonti esterne al sito verso le pagine del franchising.

La creazione di collegamenti ipertestuali può essere realizzata attraverso diverse tecniche, come la partecipazione attiva a forum e community online, la creazione di guest post e la sponsorizzazione di eventi e iniziative.

Per ottenere il massimo beneficio dalla link building, è importante che i collegamenti ipertestuali siano coerenti con il contenuto del sito, e che siano in grado di offrire valore aggiunto agli utenti. Inoltre, è fondamentale evitare di utilizzare tecniche di spamming, che potrebbero causare penalizzazioni da parte dei motori di ricerca.

È possibile implementare la link building attraverso una stretta collaborazione tra le pagine del franchising e le relative schede Google My Business. Infatti, ogni scheda Google My Business può essere collegata alla corrispondente pagina del franchising fornendo un’ulteriore opportunità per la creazione di link.

La link building può essere implementata anche attraverso la creazione di contenuti di qualità, come guide, tutorial e articoli approfonditi, che possono essere utilizzati come fonte di riferimento da altri siti web del settore, offrendo così un’opportunità unica per la creazione di collegamenti ipertestuali di qualità.