Un nuovo modo di comunicare il Franchising
Un nuovo modo di
comunicare il Franchising
la vita in una rete in franchising

La vita in una rete in franchising? Un gran «condominio»

Una delle citazioni di Albert Einstein che cerco di tenere a mente quando scrivo è «se non puoi spiegarlo in modo semplice, non lo capisci abbastanza bene».

Non è sempre semplice. Se poi devo evitare tecnicismi e sottesi, mi si complica la vita. E provare a spiegare le dinamiche che regolano una rete in franchising senza un paragone è come cercare di spiegare la meccanica quantistica (in finlandese) al mio gatto.  

Così ho deciso di sviluppare un parallelo puntuale tra i vari elementi che caratterizzano un condominio e quelli di una rete franchising, aiutandovi a visualizzare meglio ruoli, rapporti e aspettative reciproche.

Benvenuti nel Condominio “Franchising”

Partiamo dall’identificazione degli attori:

  • Il Franchisor è il costruttore/proprietario del condominio e ne detta le regole principali
  • I Franchisee sono gli inquilini/condomini che hanno sottoscritto un contratto per abitare/operare negli spazi concessi
  • Il Franchise Manager è lo sfortunato Amministratore del condominio che sovraintende la gestione ordinaria di un condominio ovvero al buon funzionamento della rete nel suo complesso

Fin qui tutto abbastanza semplice.

Proseguiamo identificando i diritti e i doveri.

  • La fee d’ingresso, anche se una tantum (ognuno l’affitto se lo fa pagare come vuole), rappresenta il canone di affitto che i condomini franchisee pagano.
  • Le royalty sono le spese condominiali. Coprono la gestione ordinaria, qualche multa per “l’errato conferimento dei rifiuti” e lo stipendio del Franchise Manager Amministratore.
  • Il Manuale Operativo è il nostro regolamento condominiale. Tutti lo devono rispettare.
  • Il Brand (ovvero il marchio e i segni distintivi) sono il decoro e l’identità architettonica dello stabile.

7 personaggi in cerca d’autore

Lo so, il romanzo pirandelliano ne cita 6 ma a me ne servono sette. Perché ogni condominio “franchising” ha al suo interno queste figure ricorrenti. Sono tipologie di condomini che possiamo facilmente identificare (i nomi sono stati dati a caso ma scientemente identificati nei vecchi elenchi telefonici): 

  • Il polemico/lamentoso (MADDIO Santo): è quello che ha sempre da ridire, che si lamenta costantemente di ogni minima cosa, spesso a torto, creando tensioni inutili.
  • L’assente/distratto (Amabile CUSCINO): è quello che non partecipa mai alle riunioni/incontri di rete, delega tutto ai suoi collaboratori senza seguire davvero.
  • L’ individualista (Guido LA BARCA): antepone sempre i suoi interessi personali a quelli della collettività, non rispetta le direttive comuni se non convenienti per lui.
  • Il franchisee modello/entusiasta (Massimo VOLTAGGIO): segue scrupolosamente ogni regola, promuove un clima collaborativo, è un esempio positivo per tutta la rete.
  • L’ ambizioso/espansivo (Felice DELLA SEGA): vede il franchising come trampolino per crescere, apre nuove sedi in continuazione anche a scapito dell’efficienza.
  • Il conservatore/restio (Strato INSIDIOSO): è diffidente verso i cambiamenti e gli aggiornamenti imposti periodicamente, preferisce la staticità.
  • Il competitivo/aggressivo (Leon CINO): vede gli altri franchisee come rivali da battere ad ogni costo piuttosto che come parte di un sistema cooperativo.

Metti una sera … alla riunione del Condominio Franchising

La scena si svolge nella sala riunioni del Condominio Franchising, con franchisee e franchisor radunati per un incontro di rete. Prima che la seduta cominci, si alza Della Sega e con tono da self-made man esordisce con la prima richiesta fuori dall’ordine del giorno. 

«Dovete preparare le chiavi del locale tre piani più in basso, a me serve una seconda sede!»

«Ma quello non è mica un locale disponibile, è l’appartamento privato del signor Cino…» replica sbuffando il Franchise Manager.

Cino, spuntando furioso: «Come sarebbe a di’? Quella è casa mia, levatevelo dalla testa di aprirci un’altra tua sede!»

«E invece lo farò, in questa rete c’è spazio per espandersi ovunque!»

Si prospetta l’ennesima accesa discussione tra i due franchisee “litigiosi”, ma l’amministratore Franchise Manager deve introdurre un nuovo progetto…

«Bene signori condomini, torniamo all’ordine del giorno. Come sapete il nostro brand deve rimanere sempre al passo coi tempi. Per questo il Franchisor ha deciso un restyling delle insegne e un ammodernamento dell’arredamento in tutti gli appartamenti-negozi.”

Cuscino, con tono un po’ assonnato: «Mmm? Ah sì sì, va bene…»

Maddio: «E pe’ sta cos’ inutile dovremm’ spennece un’altra vorta? Mah, sempre la stessa musica!»

«Io mica sto a buttà via e’ vecchi arredi che son ancora boni, ci ho speso un patrimonio!» si accoda seccato La Barca.

«Embè, ormai so’ vent’anni che cambiamo l’arredamento ogni tre per due…» replica Insidioso sbuffando.

«Ma ben venga il rinnovamento, è un’ottima mossa per rimanere competitivi!» esclama Voltaggio con il suo solito entusiasmo.

«Nessuna discussione è possibile. Il manuale operativo è chiaro, i lavori sono obbligatori per tutti.» ricorda il Franchisor, con tono autorevole.

Della Sega, con aria sfrontata: «Eh giusto, così posso ampliare ancora e aprire un altro negozio!»

Cino, guardando torvo Della Sega: «Dovrai passare sul mio cadavere prima di aprir’ n’altra sede nelle MI-E vicinanze…».

Iniziano a litigare sonoramente tutti contro tutti, mentre il povero Franchise Manager si prende la testa tra le mani.

Maddio, ancora lamentandosi: «Mah, ogni volta le stesse storie… Tutto sto casino per un restyling, ma che seccatura!”

Insidioso, scuotendo la testa: «Chissà quanti altri lavori ci obbligheranno a fare l’anno prossimo».

Voltaggio, con tono conciliante: «Su dai, è per il bene della rete. Sarai contento tra qualche mese quando avrai il negozio nuovo.»

DISCLAIMER: quanto avete letto è assolutamente veritiero, tranne per le parti che sono totalmente inventate.

Articolo a cura di Mara Licia Frigo, professionista e consulente nel mondo imprenditoriale da oltre 20 anni. Eletta tra i Top 100 Franchise influencer 2023 su LinkedIn, dal 2011 entra nella famiglia di Quadrante, storica società di consulenza nel mondo del franchising. Specializzata nello sviluppo nazionale ed internazionale di progetti in franchising, titolare di Valutando, software di profilazione per affiliati, affianca gli imprenditori nel loro disegno strategico. Non le manda a dire, perché sa che il solo nome «franchising» non è garanzia di successo.