Un nuovo modo di comunicare il Franchising
Un nuovo modo di
comunicare il Franchising

Il valore della fee di ingresso nel franchising: cosa comprende e come calcolarlo

Il franchising è un modello di business sempre più diffuso, in grado di garantire vantaggi sia al franchisor che al franchisee. Una delle prime questioni da affrontare è quella relativa alla fee di ingresso nel franchising, vale a dire il costo fisso di accesso alla rete di affiliati. Questo è un argomento fondamentale, in quanto il franchisor deve stabilire una fee di ingresso che sia in grado di coprire i costi di avvio del franchise, mentre il franchisee deve essere in grado di sostenere questo costo e al contempo avere la possibilità di avviare la sua attività in modo redditizio. 

In questo articolo vedremo quindi come calcolare la fee di ingresso nel franchising, tenendo in considerazione tutti gli elementi da valutare per poter fare una scelta consapevole e ragionata.

Fee di ingresso: come scegliere il prezzo giusto

La fee di ingresso è uno dei pilastri del franchising, rappresentando la principale fonte di guadagno per il franchisor. Tuttavia, scegliere la quota di ingresso adeguata non è un compito semplice. Da un lato, l’assenza della fee o una quota troppo bassa espone il brand del franchisor a rischi significativi, come la mancanza di interesse degli imprenditori impreparati o l’immagine negativa dell’attività. Dall’altro lato, una fee di ingresso troppo alta potrebbe scoraggiare la creazione di nuovi punti vendita e rendere l’attività non competitiva sul mercato. 

Ma come si può trovare il giusto equilibrio? Vediamo i fattori da considerare per calcolare la quota di ingresso nel franchising e massimizzare i benefici per entrambe le parti.

Fee di ingresso: quali servizi comprende

La fee di ingresso rappresenta un aspetto fondamentale del franchising e deve essere prevista obbligatoriamente. Tuttavia, non è sufficiente definirla correttamente in base al valore del know-how aziendale condiviso, ma è importante stabilire anche quali servizi essenziali verranno forniti al franchisee.

Tra i servizi essenziali da garantire al franchisee per avviare l’attività, vi sono le analisi di geomarketing per la scelta della posizione dello store, la formazione dei dipendenti, l’adattamento del software gestionale e l’assistenza per l’ottenimento di finanziamenti. Inoltre, è importante offrire anche un supporto costante durante l’apertura e la gestione dello store.

Il franchisor deve garantire un sistema di business completo, che punti all’eccellenza e che non si limiti alla fornitura di arredi e strumenti di lavoro. Il vero supporto al franchisee consiste nell’insegnare il modello di business e fornire le competenze necessarie per adattarlo al proprio store. È in questo modo che si assicura il successo a lungo termine dell’attività per entrambe le parti coinvolte, quella del franchisor e quella del franchisee.

Per stabilire una fee di ingresso coerente con il franchising proposto, è necessario avere una prospettiva lungimirante e concentrarsi sulle performance legate alle vendite. Solo in questo modo sarà possibile definire una quota adeguata che tenga conto dei servizi essenziali offerti e del valore del brand sul mercato.

Fee di ingresso: il giusto equilibrio tra valore e investimento

In sintesi, la fee di ingresso è una componente essenziale del franchising e rappresenta un investimento iniziale che il franchisee deve effettuare per ottenere il diritto di utilizzare il know-how e il marchio del franchisor. La fee deve essere commisurata al valore del progetto e deve comprendere anche una serie di servizi essenziali che garantiscano al franchisee le condizioni per avviare l’attività secondo gli standard del brand. Il successo del franchising non è legato alla quantità di punti vendita aperti, ma alla capacità di generare valore nel lungo periodo. Il franchisor deve quindi puntare sul supporto al franchisee nell’apprendimento del modello di business e nella gestione del punto vendita, al fine di garantire il successo dell’attività e il ritorno sull’investimento. La scelta della giusta fee di ingresso è quindi fondamentale per garantire un equo rapporto tra le parti e per il successo del franchising nel lungo periodo.