Archivio dell'autore: admin

Le buste personalizzate come nuovo strumento pubblicitario

In Italia un grandissimo numero di commercianti negli ultimi anni hanno deciso di affidarsi alle Shopper Bag Personalizzate, poiché sono diventate lo strumento perfetto su cui fare affidamento per la maggior parte della pubblicità della propria azienda.

Le Shopper Personalizzabili, sono sempre più utilizzate poiché uno dei motivi riguarda proprio il punto di vista marketing che questo prodotto può offrirti, difatti l’utilizzo delle Buste Personalizzabili, ti permetterà di pubblicizzare maggiormente la tua azienda attraverso l’ausilio del tuo logo, uno strumento gratuito e necessario di cui ogni azienda dispone.

Questo punto, risulterà solamente uno degli innumerevoli vantaggi che le BUSTE STAMPATE PER NEGOZI possono portare al tuo negozio.

Shopper Personalizzate Economiche: Come individuare la clientela a cui si vuole ambire

Per individuare un’eventuale clientela a cui si vogliono vendere i propri prodotti, sarà necessario attraverso le BUSTE STAMPATE PERSONALIZZATE PER NEGOZI, individuare forma, dimensione, colore e materiale, adatti a tutte le esigenze dei propri clienti.

Per questo Rifipack si raccomanda di rispondere a delle semplicissime domande che ti aiuteranno nella scelta della Buste Personalizzate perfette per i tuoi clienti.

  • Le persone che entrano nel mio negozio, cosa si aspettano di ricevere dal mio servizio ?
  • Posso individuare facilmente quale voglio che sia la mia clientela ideale ?
  • Come posso far tornare la maggior parte dei clienti che entra nel mio negozio ?
  • Quali sono i prodotti che i miei clienti acquistano maggiormente all’interno del negozio ?

Dando una risposta a queste semplici domande, riuscirai a capire quale Shopper Bag Personalizzate faccia al caso della tua clientela, inoltre riuscirai ad ideare un piano marketing ben delineato che ti permetterà di far aumentare il numero di persone che verrano ad acquistare all’interno del tuo negozio.

Ricorda inoltre che grazie all’enorme uso delle Shopper Personalizzate, potrai far conoscere il tuo marchio a molte più persone di quanto tu possa credere, infatti sulle Buste Personalizzate, potrai inserire sponsorizzazioni di nuovi prodotti attraverso frasi accattivanti e provocatorie, oppure potresti comunicare eventi ed eventuali sconti in atto nel tuo negozio, incrementando sempre di più la curiosità che genererai tra i passanti attraverso le tue BUSTE STAMPATE ON LINE PER NEGOZI.

Per questo un grandissimo numero di commercianti in Italia ha deciso di affidarsi alle Shopper Personalizzate.

Shopper online Personalizzate: Quali sono le scelte principali che devi prendere

Una volta che hai deciso di investire nelle Shopper Online Personalizzate, dovrai scegliere il materiale adatto per le Borse Personalizzate In Tessuto perfette per i tuoi clienti.

Il materiale delle Shopper Personalizzate è molto importante, di solito si sceglie fra:

  • Carta
  • Plastica
  • Tessuto TNT
  • Juta

I segreti per aprire un Franchising

Alcuni imprenditori preferiscono aprire un franchising piuttosto che una propria attività perché sembra più facile. I vantaggi di un franchising includono supporto operativo e di indicizzazione per la vendita, attraverso servizi di marketing.

Una volta scelto il franchising che desideri aprire, devi conoscere ogni dettaglio sui termini e le condizioni in franchising. La ricerca iniziale di solito inizia online: puoi visitare il sito Web del franchising e trovare ulteriori informazioni su di loro. Si consiglia inoltre di visualizzare altre fonti oltre al proprio sito Web, ad esempio recensioni e testimonianze dei propri affiliati precedenti ed esistenti.

Il contatto con il Franchisor

Non appena si sceglie il negozio da aprire vanno presi contatti con il franchisor. Dopodiché una volta appurato che i franchisor sappiano che sono interessati, essi forniranno un documento di divulgazione del franchising, noto anche come Uniform Franchise Offering Circular ( UFOC ). Esso descrive le regole di franchising, le tariffe, le responsabilità e altre informazioni importanti inclusa la loro storia finanziaria e legale. È importante leggere queste regole e regolamenti e assicurarsi di poter adempiere ai propri obblighi nei confronti del franchising.

Rivedi il tuo accordo di franchising

Considerando che tutto va bene nel prendere i contatti con la casa madre, il franchisor ti presenterà l’accordo di franchising. Questo è il contratto formale che ti dà i diritti legali per aprire un franchising, subordinato a un lungo elenco di norme e regolamenti. Di solito è consigliabile consultare un avvocato con esperienza in franchising per aiutare con il contratto di franchising.

Nota le promesse fatte dal franchisor durante le tue riunioni e vedi se sono delineate nel contratto. Ad esempio, se il franchisor ha promesso di fornire supporto legale in caso di una causa, assicurarsi che questo sia chiaramente delineato nel contratto. Lo stesso vale per le regole sui fornitori, i prezzi, il trasferimento di proprietà, la protezione del territorio, i diritti di royalty, l’assunzione di personale, la formazione e così via.

Parla con il franchisor e discuti approfonditamente il contratto e le tue aspettative con loro. Se ci sono discrepanze tra le promesse verbali e il contratto scritto, portali con il franchisor. Molto probabilmente ti diranno che la promessa verbale è stata fatta per errore e quelli inclusi nel contratto sono i termini effettivi. Negozia i termini quando necessario.

Ottenere il giusto finanziamento in franchising

Prima di firmare il contratto, è necessario assicurarsi di disporre di fondi sufficienti per coprire il costo del franchising e le altre spese connesse. Normalmente i franchisor si aspettano che il pagamento della franchigia venga inviato con il contratto firmato. Si consiglia di prendere in considerazione l’applicazione per prestiti aziendali di avvio per contribuire a finanziare il franchising di avvio.

Dopo aver aperto il negozio è arrivato il momento di sponsorizzare al massimo la propria attività. Pertanto considera l’idea di rivolgerti ad un’ agenzia comunicazione che faccia questo lavoro di pubblicità per te e il tuo nuovo franchising.

Franchising: le migliori opportunità del momento

Il mondo del franchising è una sicurezza per molti nuovi imprenditori, che intendono avviare la loro attività senza troppi rischi e affidandosi ad un marchio noto. Nonostante la crisi degli ultimi anni, questo settore è sempre stato in continua crescita, che sta aumentando nell’ultimo periodo, grazie anche ad una generale ripresa in tutti i settori produttivi italiani. Tra le tante proposte oggi disponibili, alcune sono particolarmente allettanti. Se si pensa che in Italia il fatturato dei negozi di franchising supera i 24 miliardi all’anno, in costante aumento, è chiaro che si tratta di un settore particolarmente interessante.

I grandi marchi
Chi intende aprire un’attività in franchising tende spesso a rivolgersi ai grandi marchi, quelli più noti. Effettivamente si tratta in genere di investimenti sicuri, che permettono nella maggior parte dei casi di ottenere ottimi guadagni. Si deve però considerare che per aprire un negozio o un ristorante con un grande marchio sulla porta è necessario avere a disposizione un capitale di una certa importanza. Come prima cosa per potersi affiliare a un marchio noto è necessario pagare un’importante quota di ingresso, il cosiddetto fee. Oltre a questo spesso sono necessari spazi di una certa importanza, che vanno adeguatamente arredati e che devono essere posizionati in una zona con un ampio bacino d’utenza. Stiamo quindi parlando di un’opportunità non per tutti. Certo è che il successo negli anni di aziende di una certa caratura è una sicurezza per qualsiasi investitore; inoltre spesso questo tipo di affiliazione permette anche di accedere a corsi di formazione appositamente studiati per permettere a chiunque di saper gestire un’attività di successo. Quindi è importante valutare anche questo tipo di proposte.

I negozi del momento
In ogni periodo storico ci sono delle tipologie di franchising che riscuotono un dato successo. Ciò non significa necessariamente che si tratti di un successo a lungo termine, basti pensare ai negozi di vendita delle sigarette elettroniche qualche anno fa. In questo periodo stanno riscuotendo un grande successo alcuni particolari ambiti di vendita, disponibili anche in franchising, in particolare stiamo parlando dei negozi di capsule e cialde di caffè di vari marchi, dei punti vendita che si occupano di alimenti senza glutine e dei centri specializzati nel noleggio di veicoli elettrici. Sono tre ambiti molto ben distinti tra loro, che però offrono ottime opportunità, sia nell’immediato, sia per il futuro. Per poter avviare questo tipo di attività è però importante trovare il giusto bacino di utenza. Ad esempio per aprire un franchising che si occupa di noleggio di veicoli elettrici è importante essere vicini ad un grande centro abitato, utilizzando lo spauracchio delle code e dell’inquinamento per aumentare l’appeal del prodotto offerto. Allo stesso modo per avviare qualsiasi tipo di franchising è anche importante verificare che nelle vicinanze non ci sia un’attività simile, che offre prodotti assimilabili a quelli che vorremmo proporre. In Italia comunque sono presenti oltre 950 catene di negozi in franchising, quando si deve scegliere quella giusta si può quindi fare il confronto tra una rosa di marchi diversi, valutandone i pro e i contro.

Il Franchising più innovativo dell’anno parla italiano

Se sei un imprenditore o hai intenzione di metterti in proprio, forse non ti sarà sfuggito cosa sta succedendo nel mercato del Franchising Italiano.

Da ottobre, una nuova azienda ha lanciato un franchising legato al mondo delle App per piccoli e medi esercizi commerciali, con in aggiunta il primo motore di ricerca per App al mondo.

Si chiama Migastone ed e’ stata premiata al salone di Milano come Franchising più innovativo d’Italia, bruciando ogni record fatto prima, con una partenza incredibile da ottobre 2016.

Gli italiani si sa, amano i cellulari e siamo tra i piu avidi utilizzatori di Facebook e degli smartphones in generale, ma fino ad ora ben pochi commercianti si sarebbero sognati di poter realizzare una propria App personalizzata.

I costi sono sempre stati esorbitanti, ma Migastone e’ riuscita a portare questa tecnologia considerata di elite e irraggiungibile, anche ai piu piccoli commercianti di ogni citta.

A tutti gli imprenditori che decideranno di affiliarsi a Migastone, viene data formazione continua, un lavoro in team con l’azienda e l’85% del fatturato prodotto.

Migastone offre un corso di avviamento dal vivo di 3 giorni e videoconferenze settimanali di formazione per tutti gli affiliati e un lavoro braccio a braccio, cosa che si vede di rado tra i franchising piu tradizionali.

L’investimento richiesto e’ di circa 20.000 euro e viene offerta una zona di esclusiva di più di 100.000 abitanti e diecimila aziende o potenziali clienti, numeri più che sufficienti per lavorare per anni e crearsi una rendita per il futuro.

Considerando i numeri proposti dai franchising piu classici, Migastone si posiziona sicuramente su un livello diverso e i tempi di recupero dell’investimento iniziale possono essere ridotti anche a solo qualche mese.

Le App vengono realizzate dall’azienda e all’affiliato non sono richieste competenze tecniche.

I commercianti che realizzeranno la propria App con Migsatone, oltre ad avere un servizio marketing personalizzato per un anno intero, potranno entrare nei circuiti Appmetropolis, legati al primo motore di ricerca al mondo per App.

Questa e’ la grande rivoluzione. Non solo una propria App, ma la possbilità di creare circuiti locali e scambi pubblicitari gratuiti per acquisire nuovi clienti.

Un altra cosa che spicca e che si vede raramente nel commercio italiano e’ la garanzia 100% soddisfatto o rimborsato che tutti gli affiliati possono offrire ai propri clienti.

Il mercato delle App raggiunge in questi anni una crescita del 100% all’anno, si sta entrando in un ciclo storico che si è già visto con l’avvento di internet.

Prima la rivoluzione delle email, poi l’avvento dei siti internet e ora che la maggior parte delle connessioni proviene da cellulare, le App sono sicuramente il prossimo passaggio obbligato.

Le informazioni su come diventare affiliato Migastone e come aprire una Agenzia in esclusiva nella propria città,  sono facilmente comprensibili e tutte spiegate nel dettaglio nella pagina aziendale dedicata al Franchising di Migastone.

 

Come aprire una sala scommesse in franchising

Siamo in un periodo storico molto particolare, soprattutto per chi è alla ricerca di un’occupazione gratificante ed ha anche un gruzzolo da investire. Oggi è opinione comune che se non si dispone di capitali importanti finanziare l’apertura di una nuova attività da zero non è affatto semplice e finisce per essere addirittura molto rischioso. Quella del franchising può essere una soluzione per limitare responsabilità ma soprattutto l’esborso economico. Ma a quale settore rivolgersi, in un’epoca storica non semplice? Come fare a scegliere il settore giusto nel quale investire?
Uno dei settori che non conosce crisi è quello delle scommesse. Se poi volete sapere come aprire una sala scommesse in franchising il consiglio è rivolgersi a al gruppo Vincitù che si occupa di questa attività oramai da anni e su tutto il territorio nazionale. Vincitù garantisce anche una certa flessibilità nella sua offerta per aprire un centro scommesse, offrendo le più disparate formule disponibili sul mercato.
Infatti il gruppo non offre solo la formula del franchising, pur se molto conveniente ma anche altre soluzioni, adatte alle diverse esigenze della clientela.
Se si vuole, infatti, aprire un centro scommesse in tempi rapidi il Gruppo offre ad oggi una serie di formule che consentono ad un investitore di avere la sua sala in qualche giorno. Infatti è sufficiente navigare sui siti del gruppo per accorgersi che Vincitù offre la possibilità di affiliarsi in pochissimo tempo e a costi esigui garantendo:

  • Un piano provvigionale molto conveniente con la possibilità di scegliere tra le Provvigioni Scommesse sul giocato o sugli utili. Pensate offrono fino al 14% sul giocato e SEMPRE il 40% sugli Utili
  • La possibilità di arredare la propria Agenzia Scommesse AAMS con 2.500 euro

Le opportunità per avviare una sala scommesse in franchising o con un’altra formula ci sono, bisogna solo scegliere una location adatta e che sia posizionata in una zona un bacino di utenza grande e possibilmente in un’area non sovraffollata di competitor.

Wision 55: un network marketing di successo

Da un po’ di tempo cercavo una soluzione per guadagnare qualche soldo senza tuttavia dovermi impegnare a svolgere un lavoro a tempo pieno. In fondo sono ancora all’Università e penso sia legittimo volermi divertire, senza pesare sulle spalle dei miei genitori per le mie spese ma, al contempo, senza dover sacrificare troppo tempo allo studio o ai miei hobby. Avrò tutta la vita per lavorare sodo e a tempo pieno, penso che adesso sia prematuro impegnarmi subito in un lavoro a 360° fin da adesso!

I miei genitori però sono stati categorici: “ti manteniamo all’Università ma per le tue spese devi provvedere da solo, in quanto non ti finanziamo!”

Allora mi sono messo a cercare un po’ online ma nessun lavoro, tra quelli proposti, sembrava facesse al caso mio: o erano noiosi e non mi interessavano, oppure chiedevano un impegno troppo alto e non potevo garantire la presenza per le ore richieste.

Un mio amico, qualche mese fa, mi ha parlato di Wision 55, ed era talmente eccitato mentre mi raccontava di questo nuovo network di franchising, spiegandomi che è possibile guadagnare dei soldi a ogni acquisto fatto, che devo ammettere di non aver capito ben poco di cosa mi raccontava. Allora ho iniziato a informarmi da solo, cercando su Google informazioni su questo Wision 55 e, devo ammetterlo, mi si è aperto un mondo nuovo!

Occorre semplicemente iscriversi gratis al network e, se ci sono articoli di interesse, è possibile acquistarli online e, in cambio, verranno consegnati dei Wkey, una sorta di soldi virtuali, che si possono convertire in denaro o usare per gli acquisti futuri!

Ho iniziato da poche settimane a utilizzare Wision 55 e ho già accumulato un po’ di Wkey: penso proprio che li convertirò in denaro e li userò sabato sera per offrire da bere al mio amico che mi ha fatto scoprire Wision 55!

 

Franchising per andare oltre la crisi: visitatori in aumento al Salone di Milano

Sotto l’organizzazione e la supervisione di RSD & Company in collaborazione con Fiera Milano si è tenuto Salone Franchising Milano, edizione 2015.
Durante questa manifestazione completamente rivolta al mondo del franchising, l’innovazione nel retail e la distribuzione commerciale, vi sono stati oltre 13.500 visitatori, con un totale di 200 brand.
Ha avuto un particolare successo l’iniziativa Franchising School, il cui obbiettivo era quello di far avvicinare all’interessante mondo del Franchising e del lavoro in proprio nuove persone.
Al secondo posto in scala di interesse è stato Franchising Factory, il quale ha offerto una consulenza gratuita da parte di vari professionisti del settore, per coloro che vogliono diventare franchisee e franchisor.
Come Antonio Fossati, il presidente di RSD & Company dice, nonostante questo periodo di crisi che l’Italia e il mondo sta vivendo, il Franchising continua ad offrire sbocchi di lavoro anti-crisi. I numeri parlano chiaro: le persone interessate sono in continua crescita. Dal 2012 al 2013 c’è stato un aumento del 4%.
Sono molte le persone decise ad investire in termini economici e di tempo, per crearsi un futuro solido con il franchising.
Pensiamo al fatto che, circa l’1.2% del Pil italiano è rappresentato dal settore in espansione del franchising. È presente sia nel mercato nazionale che in quello internazionale.
Solo in Italia sono presenti 940 marchi franchising, con un aumento del 4% negli ultimi tre anni.
Il 7% dei negozi che vendono al dettaglio, è in franchising. Si conta una fitta rete di punti vendita che supera i 52mila.

Le catene made in Italy si stanno sviluppando all’estero e si contano all’incirca 8mila punti vendita, con una percentuale del 13%.
Al Salone Franchising Milano sono state espresse note di profonda fiducia nel settore del franchising, un mercato che sembra, non conosce ancora la crisi!

Come aprire un franchising di sigaretta elettronica

 

 

Oggi come oggi la sigaretta elettronica è uno dei dispositivi più utilizzati. Ricordiamo che in merito ci sono numerosi dibattiti, dato che l’opinione pubblica, così come la comunità medica, è divisa tra chi ritiene faccia male e chi ritiene, invece, che non solo non produca danni ma che sia anche molto importante come mezzo per smettere di fumare. Inoltre, la sigaretta elettronica viene utilizzata anche da chi vuole diminuire il numero delle sigarette normali fumate durante la giornata e non solo da chi cerca di smettere.

 

Si tratta, quindi, di un business che, almeno al momento, non conosce crisi, dato che è un mercato in piena espansione. Proprio per questo motivo, chiunque voglia aprire un franchising può puntare su questo settore. In parole povere, ottenere un lavoro in franchising nel settore della sigaretta elettronica è un valido investimento per il futuro. Mettersi in proprio non è mai stato così semplice, perché con il franchising chiunque lo desideri può diventare manager, ma avendo alle spalle delle solide realtà che garantiscono per lui. Aprire un proprio punto vendita di sigarette elettroniche potrebbe essere un sogno per molti, ma, allo stesso tempo, richiederebbe delle somme di denaro talmente cospicue che ci potrebbero essere diversi problemi. Invece, grazie al lavoro in franchising si può realizzare un sogno e al tempo stesso si può cercare di sfruttare tutti i vantaggi dati dall’affiliazione. Un negozio in franchising di sigarette elettroniche è quell’occasione che molti stavano aspettando e che, finalmente, è arrivata. Di aziende che propongono l’affiliazione per mettere a punto un franchising di sigarette elettroniche ce ne sono davvero tante, dato che, come detto, si tratta di un settore in crescita, basti pensare a marchi leader nel settore della sigaretta elettrica come Green Smoke.

 

Quello che viene offerto, di solito, è uno stock di merce per partire nell’attività e l’arredamento dello store, che diventerà un punto vendita ufficiale del marchio per il quale si lavora. Quest’ultimo, inoltre, avrà tutto l’interesse a far sì che le cose vadano per il verso giusto. Una forte garanzia, in poche parole, per chi non ha enormi cifre da investire ma vuole comunque buttarsi in un settore quanto mai proficuo. L’investimento iniziale varia a seconda dei casi e dei marchi, mentre la scelta del locale è di sicuro la scelta più importante da fare. Su quest’ultima incidono vari fattori, che vanno dall’ampiezza del locale al suo stato. Indispensabile, poi, è trovare uno store collocato in una posizione geograficamente strategica: in poche parole, si deve guardare se nel raggio di un tot di km ci sono altri negozi di sigarette elettroniche, si deve capire che tipo di prodotti vendono e quali sono i prezzi, in modo da essere concorrenziali. Di sicuro si preferiscono le zone dove si potrebbe avere, seppure in maniera temporanea, una sorta di esclusiva perché non ci sono altri point che vendono lo stesso prodotto. Quando si cerca di aprire un franchising è bene informarsi prima su quella che sarà la casa madre: se ne dovrebbe verificare la serietà e anche quello che viene offerto. Naturalmente anche la casa madre chiede delle garanzie che chi desidera aprire l’attività deve poter dare.

 

 

 

Giovani e franchising

 

In Italia la percentuale di giovani disoccupati che non studiano e non cercano lavoro è altissima. La causa di quest’anomalia è sicuramente da ricercare nella difficile congiuntura economica attuale: spesso i giovani sono costretti a confrontarsi con un mercato del lavoro ostile, o quantomeno diffidente poiché più propenso ad assimilare figure già formate. In simili condizioni per un giovane diviene quasi impossibile acquisire esperienza di qualunque tipo, figurarsi ricavare dei profitti. Per tantissimi, infatti, l’unica scelta possibile sta nell’essere assunti in qualità di dipendenti o rassegnarsi alla disoccupazione. Una possibilità alternativa concreta, invece, potrebbe essere avviare un’attività commerciale. Solitamente i giovani non dispongono di capitali da investire e, per questo motivo, il franchising può rivelarsi un’ottima soluzione. Aprire un franchising permette di appoggiarsi a delle realtà imprenditoriali già avviate e solide, con marchi riconosciuti e affermati nel campo commerciale, in grado di offrire consulenza sulla logistica, indicare politiche adatte, facilitare la gestione del punto vendita e offrire corsi di formazione specifici. In particolare, in base alle statistiche, aprire franchising nel settore abbigliamento e intimo garantisce quasi sempre un buon rientro economico nel breve e lungo periodo: basti citare grandi nomi come Calzedonia, Intimissimi o Tezenis. Non è solo il settore abbigliamento a guardare al franchising. Orientandosi verso figure professionali qualificate, anche colossi quali Euronics e Auchan propongono il franchising. Euronics, uno dei più grandi gruppi d’Europa, permette di optare tra differenti tipi di punto vendita: Euronics, Euronics City e Euronics Point, scelti in base alla densità demografica del comune prescelto. Auchan, attiva in 11 regioni, ha 5 ipermercati in franchising operativi su territorio nazionale. È legittimo osservare che il franchising può essere un nuovo orizzonte al quale guardare sia per iniziare il proprio percorso che per affermare e accrescere in positivo la propria identità professionale.


Il più grande network di blog professionali

Aprire un franchising, un’opportunità che può fare la differenza!

 

Opportunità di business e di guadagno, in generale, è difficile trovarne. Chi ha il proprio lavoro, e più specificamente, un proprio prodotto o servizio da promuovere e commercializzare, se lo tiene stretto.

Per avviare un’attività, oggigiorno, ci vogliono tanti soldi, pazienza e fortuna. Nei migliori casi, dopo qualche anno di lavoro si rientra dall’investimento, qualora non fosse così tanto grande la spesa iniziale. Un’occasione, in un’ottica più positiva, potrebbe essere senz’altro l’idea di aprire un franchising: l’esperienza insegna che molte persone, negli ultimi anni, si sono affidate a professionisti seri del proprio settore di riferimento ed hanno conseguito ottimi risultati.

Una cosa è aprire un’attività su strada partendo da zero, un’altra (ben diversa sotto molteplici aspetti) è “acquistare l’esperienza” di chi per questo percorso ci è già passato ed ha costruito un metodo e tanti accorgimenti da applicare per conseguire risultati nel tempo.

Affidarsi a professionisti seri, questo dovrebbe essere la massima di chi cerca di avviare un’attività; aprire un franchising è la scelta giusta, non rischiosa e, se ben ponderata, con una percentuale di successo molto alta. Diversamente da quanto si pensa, generalizzando, esistono moltissime opportunità di franchising con aspetti decisamente convenienti.

Basta saper valutare la compagnia alla quale ci si rivolge ed essere attenti a fattori quali la serietà, la professionalità, l’esperienza e la bontà dell’offerta. Con un po’ di applicazione e fortuna i risultati arrivano: parola di chi ha scelto di aprire un franchising ed è contento della propria scelta!