Un nuovo modo di comunicare il Franchising
Un nuovo modo di
comunicare il Franchising
aprire un negozio in franchising

Come aprire un negozio in franchising: guida aggiornata

In questa guida su come aprire un negozio in franchising trovi gli step da seguire per avviare la tua attività commerciale nel modo corretto e nel rispetto delle normative vigenti. E ricorda: aprire in franchising significa diventare un imprenditore a tutti gli effetti.

Il franchisee, o affiliato, è responsabile infatti dei risultati oltre che della gestione di tutti gli aspetti del business e amministra la sua azienda in totale autonomia, anche quando riceve il supporto da parte del franchisor.

Come aprire un negozio in franchising: l’autovalutazione

Prima di capire come aprire un negozio in franchising, dovresti ragionare e definire con precisione i tuoi obiettivi e le competenze che possiedi oltre a quelle che dovresti acquisire per diventare un imprenditore affermato, o meglio un franchisee di successo.

Inoltre, cerca anche di quantificare le risorse economiche di cui disponi e di individuare le opportunità di accesso al credito.

Come aprire un negozio in franchising: la fase della ricerca e di analisi del mercato

Dopo un’onesta autovalutazione della tua situazione di partenza, inizia quella che possiamo definire fase della ricerca che ti impegnerà nel cercare il format in franchising che più si adatta alle tue esigenze, alla tua personalità e alla tua idea di business.

Utilizza il web (non è difficile trovare portali specializzati) o rivolgiti a una società che offre consulenza sulle affiliazioni commerciali ed esamina attentamente le opportunità di franchising disponibili nel settore che ti interessa. 

Dopo aver trovato il franchising, dedicati all’analisi di mercato e alla pianificazione delle risorse ovvero:

  • studia la domanda locale, la concorrenza e le opportunità per trovare la strategia di posizionamento del negozio in franchising sul territorio;
  • redigi un business plan dettagliato e comprensivo dei prospetti finanziari, dei costi operativi previsti e delle previsioni di ricavo per capire se l’investimento è economicamente sostenibile;
  • decidi con quali risorse finanzierai l’apertura del negozio in franchising e informati sull’accesso al credito e ai finanziamenti. 

Per farti un’idea di alcune opportunità disponibili, ti suggeriamo di leggere “Franchising italiani: idee vincenti nel mercato nazionale”.

Come aprire un negozio in franchising: la proposta e la firma del contratto

Quando hai identificato il franchising che ti interessa

  • mettiti in contatto con il franchisor e rivolgigli tutte le domande sul format;
  • raccogli informazioni sul franchisor e valutane la reputazione, l’esperienza, il supporto che offre e le clausole presenti nel contratto di franchising proposto.

Se ciò che hai scoperto ti soddisfa, invia la tua domanda per entrare a far parte del franchising. Se risulti idoneo, riceverai il contratto di franchising da leggere (se necessario, chiedi il supporto di un avvocato specializzato nelle affiliazioni commerciali) e firmare.

Una volta a bordo, concorderai con il franchisor l’inizio della formazione prevista.

Come aprire un negozio in franchising: gli adempimenti burocratici

Assolvere agli adempimenti burocratici è una fase fondamentale per l’apertura di un negozio in franchising e a tal fine ti consigliamo di rivolgerti sia al SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) sia al commercialista da te scelto.

In base alla tipologia di attività in franchising da aprire e alle normative di competenza regionale e comunale, ti indicheranno i corretti passaggi da seguire ma in linea generale dovrai:

  • valutare il regime fiscale più conveniente per la tua attività in franchising e aprire la partita IVA;
  • effettuare l’iscrizione al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio e aprire le posizioni INPS ed INAIL;
  • dichiarare l’inizio delle attività al comune di appartenenza 30 giorni prima dell’apertura;
  • chiedere il permesso di esporre l’insegna su strada;
  • pagare i diritti SIAE se l’attività in franchising preveda l’utilizzo di musica;
  • conseguire l’abilitazione alla manipolazione e alla commercializzazione di alimenti e bevande (SAB o titolo equipollente e HACCP) in caso di attività alimentare e la registrazione al REC (Registro Esercenti di Commercio).

Come aprire un negozio in franchising: il negozio, la gestione e la promozione

L’ultimo punto di questa guida su come aprire un negozio in franchising riguarda il punto vendita, la gestione e le attività promozionali e il tutto deve essere realizzato in stretta collaborazione con il franchisor.

Come prima cosa, il negozio deve essere arredato e allestito in base a quanto previsto dalla casa madre che concede il diritto d’uso del marchio e del know-how e il motivo è semplice: l’immagine del franchisee non può discostarsi da quella del brand.

Inoltre, sfrutta il supporto messo a disposizione dal franchisor: si tratta di un valido aiuto per gestire il negozio nel rispetto dei processi operativi e degli standard identificati nel format scelto e per garantire lo standard di qualità del franchisor.

Infine, se spetta a te perché non previste dal contratto, occupati strategicamente e attivamente delle attività promozionali per attirare nuovi clienti e fidelizzare quelli già esistenti (a volte è possibile chiedere consulenza sulle best practice da seguire direttamente al franchisor).